A Cremona la Festa del torrone sulle note di Mina

CREMONA (ITALPRESS) – Un omaggio alla grande Mina, interprete ineguagliabile della musica italiana, amata e conosciuta a livello internazionale. La Festa del Torrone, appuntamento imperdibile non solo per le sue peculiarità gastronomiche, con prodotti da tutta Italia, quest’anno si addolcisce ancora di più, grazie al repertorio dell’artista.
L’omaggio interesserà in particolar modo via Mercatello e via Solferino. Qui si potrà passeggiare alzando il volto verso il cielo che sarà illuminato dalle parole di due canzoni simbolo di Mina: “Amor Mio” che quest’anno compie 50 anni e “Vorrei che fosse amore”. Le canzoni sono state riprodotte grazie a “luminarie parlanti”, che resteranno accese nelle due vie fino a primavera inoltrata.
Una volta terminata l’iniziativa, le strofe delle luminarie verranno battute all’asta e il ricavato verrà devoluto a Occhi Azzurri Onlus, come contributo concreto nella realizzazione di un centro per bambini con diversa abilità.
L’idea è nata grazie alla sinergia tra SGP Grandi Eventi, che organizza la Festa del Torrone, Confcommercio Cremona, le Botteghe del Centro di Cremona, l’Amministrazione Comunale, DUC, Pro Cremona, Seven Ars di Tiziano Corbelli e la Onlus Occhi azzurri.
“Siamo contenti di far parte di questo progetto – spiega Stefano Pelliciardi, di SGP Grandi Eventi – non potevamo non celebrare una cantante internazionale come Mina nella sua città. Orgogliosi che il progetto sia vivibile a pieno durante i giorni della Festa del Torrone, dal 13 al 21 novembre. Forte il connubio tra le Opere luminescenti, le vetrofanie a tema e una coinvolgente filodiffusione, per vivere una vera e intensa immersione nei brani di Mina che andranno a valorizzare l’importante viaggio enogastronomico della Festa del Torrone”.
(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa cookies per offrire una esperienza di navigazione migliore. Puoi disattivarli dal tuo browser quando desideri. Accetto Leggi tutto