Depositi chimici, assemblea a Multedo, rabbia a Sampierdarena

A Multedo si parla di futuro e riqualificazione, a Sampierdarena monta il malcontento. La “mela avvelenata” é lo spostamento dei depositi chimici di Carmagnani e Superba, da decenni collocati in mezzo alle case del quartiere di Multedo, al Ponte Somalia di Sampierdarena.

Sul trasferimento, tuttavia, permangono delle incertezze rispetto ala zona di cono aereo e atterraggio degli aerei, incompatibile con l’ipotesi dei depositi. Le lavorazioni di stoccaggio di idrocarburi, infatti, che avvengono con liquidi altamente infiammabili, andrebbero a occupare l’intero Ponte Somalia che é parte integrante del percorso di atterraggio all’aeroporto Colombo. Il presidente di Enac, Pierluigi Di Palma ha dichiarato alla stampa cittadina di non essere stato interpellato dalle istituzioni e che “bisognerà capire che cosa la città vuol fare del suo aeroporto”

Nell’assemblea di ieri, presente il sindaco Bucci, si é parlato di bonifica e riqualificazione dell’area e restituzione alla cittadinanza delle aree. Aree che il sindaco vedrebbe destinate a un parco per i bambini del quartiere. Diversi gli umori a Sampierdarena; ieri una lunga coda al centro civico Buranello per la raccolta firme indetta dal Municipio Centro ovest contro il trasferimento in Ponte Somalia.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa cookies per offrire una esperienza di navigazione migliore. Puoi disattivarli dal tuo browser quando desideri. Accetto Leggi tutto