Ucraina, telefonata Draghi-Putin “Adoperarsi per una de-escalation”

ROMA (ITALPRESS) – Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha avuto una conversazione telefonica con il presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin.
Al centro dei colloqui – rende noto Palazzo Chigi – vi sono stati gli ultimi sviluppi della crisi ucraina e le relazioni bilaterali.
Draghi ha sottolineato l’importanza di adoperarsi per una de-escalation delle tensioni alla luce delle gravi conseguenze che avrebbe un inasprimento della crisi.
Sono stati concordati un impegno comune per una soluzione sostenibile e durevole della crisi e l’esigenza di ricostruire un clima di fiducia.
(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa cookies per offrire una esperienza di navigazione migliore. Puoi disattivarli dal tuo browser quando desideri. Accetto Leggi tutto