Scontri a Genova, 43 manifestanti condannati

Il tribunale di Genova ha condannato 43 manifestanti antifascisti per i disordini scoppiati durante la manifestazione organizzata per protestare il comizio di Casapound. Le condanne vanno da 8 mesi a 4 anni .

Gli avvenimenti risalgono il 23 maggio del 2019 in piazza Corvetto a Genova. La procura di Genova aveva chiesto condanne tra i 6 mesi e 1 anno e 9 mesi per i responsabili dello scontro. Gli indagati erano stati imputati per aver lanciato oggetti pericolosi , e porto di oggetti atti a offendere .

Sono stati anche indagati 4 poliziotti del reparto mobile per essere stati i responsabili del pestaggio del giornalista di repubblica Stefano Origione, scambiato per manifestante .

Gli agenti della Digos avevano identificato i vandali grazie ai video e dalle immagini girate sui social e dai media.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa cookies per offrire una esperienza di navigazione migliore. Puoi disattivarli dal tuo browser quando desideri. Accetto Leggi tutto