Torino, accordo tra Comune e Intesa Sanpaolo per l’emergenza abitativa

TORINO (ITALPRESS) – La Città di Torino e Intesa Sanpaolo hanno sottoscritto la convenzione che prevede il recupero dell’immobile di via Fiesole 15 a Torino destinato ai servizi per l’emergenza abitativa. Il progetto prevede la trasformazione dell’immobile in due nuclei di ospitalità: uno dedicato all’abitare condiviso, in grado di ospitare più nuclei familiari per periodi medio-lunghi, per un massimo di 69 posti e un altro destinato all’accoglienza temporanea di famiglie, con tempi brevi di ospitalità, per un massimo di 19 persone. “Questo intervento di riqualificazione – dichiara Gian Maria Gros-Pietro, Presidente di Intesa Sanpaolo – testimonia dello spirito di attenzione al territorio e di partecipazione alla vita delle comunità che impegna la Banca, soprattutto nelle città che storicamente l’hanno vista crescere e prosperare, come Torino. Uno spirito di partecipazione che è pienamente confermato anche per i prossimi anni e integrato, con l’inserimento nel nostro Piano di impresa, nella vita stessa della Banca”.
Per la realizzazione del Progetto Torino Solidale, Intesa Sanpaolo, nel ruolo di unico committente, provvederà a fornire a proprie spese tutti i mezzi, i materiali, le certificazioni e la manodopera necessari per la corretta esecuzione delle opere previste nel Progetto esecutivo, servendosi di imprese specializzate ed in regola con le norme vigenti.
La Compagnia di San Paolo è presente oggi per il suo ruolo di ente filantropico, impegnato con la Città ad accompagnare le persone più fragili e per il suo impegno sul tema dell’abitare sociale. “La Fondazione Compagnia di San Paolo lavora in sinergia con la Città di Torino per trovare soluzioni abitative innovative e adeguate per persone in condizione di fragilità: l’abitare sociale, insieme al lavoro è per noi una leva fondamentale per accompagnare le persone a scegliere la propria traiettoria di vita. Ogni giorno insieme agli enti pubblici e privati del territorio lavoriamo per un obiettivo comune: costruire la società che vogliamo, una società più equa e coesa, in grado di garantire uguali opportunità per tutte e per tutti”, afferma Francesco Profumo, presidente della Compagnia di San Paolo. “Quello della casa è senza dubbio tra le principali criticità della Città. Proprio per questo l’Amministrazione vuole intervenire con una serie di interventi che hanno l’obiettivo prioritario di sostenere le famiglie più in difficoltà sia in emergenza abitativa sia con sistemazioni di medio lungo periodo con unità abitative indipendenti. Il progetto di via Fiesole, inoltre, oltre a diversificare e aumentare i servizi sociali a Torino, è il risultato di un’importante collaborazione tra la Città e il settore privato”, afferma il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo.
(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa cookies per offrire una esperienza di navigazione migliore. Puoi disattivarli dal tuo browser quando desideri. Accetto Leggi tutto