L’efficacia dell’assistenza con animali con i pazienti del gaslini

Un’asinella, un cane e un pony. Tutti animali che arrivano da un passato di maltrattamenti da cui sono stati sottratti grazie all’azione dell’associazione Progetto Islander, dal 2012 attiva per il sequestro di animali che subiscono violenze.

Animali che oggi partecipano attivamente a un progetto di ricerca all’Istituto Giannina Gaslini che riguarda proprio il mondo terapeutico dell’assistenza con animali. L’istituto genovese é da diversi anni in prima linea nella ricerca scientifica su questo fronte di cura. Finora i risultati sono stati eccellenti: il bambino, nella fase della malattia 4e dell’ospedalizzazione, deve spesso avere a che fare con una fragilità emotiva forte, spesso accompagnata da una perdita dell’autostima. Grazie al contatto con questi animali, a loro volta emotivamente feriti, parte un acatebna di reciproco contatto e aiuto che porta entrambi a stare meglio e a intrecciare un percorso di cura.

” Un progetto di grande valore che dimostra quanto per noi é centrale questo aspetto- ci dice il prof. Lino Nobili, direttore Uoc Neuropsichiatria- il progetto “Una medicina a quattro zampe” andrà avanti poichè ci ha dato già degli ottimi risultati”.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa cookies per offrire una esperienza di navigazione migliore. Puoi disattivarli dal tuo browser quando desideri. Accetto Leggi tutto