Scoperto nel Trapanese il covo di Messina Denaro

CAMPOBELLO DI MAZARA (TRAPANI) (ITALPRESS) – Individuato il covo del boss Matteo Messina Denaro, arrestato il 16 gennaio a Palermo. Il boss si nascondeva a Campobello di Mazara, in provincia di Trapani, in via Cb 31, in pieno centro storico. Si tratta dello stesso paese di Giovanni Luppino, arrestato insieme al boss per favoreggiamento.
Sono stati i Carabinieri del Ros e la Procura di Palermo a individuare il covo. La perquisizione è durata tutta la notte.

“Siamo arrivati in tarda serata a Campobello di Mazara, che era sulla diretta influenza di Messina Denaro e lì abbiamo individuato l’abitazione. La Procura della Repubblica di Palermo è intervenuta e ha posto i sigilli. Adesso si attendono i rilievi scientifici affidati ai nostri Ris di Messina”, ha spiegato a Sky Tg24 il generale Pasquale Angelosanto, comandante del Ros dei Carabinieri.

“Noi riteniamo che si tratti di un’abitazione utilizzata con continuità nell’ultimo periodo e al suo interno confidiamo di trovare elementi significativi sulla rete di protezione del latitante. Faremo dei repertamenti biologici per scoprire se era abitata da più persone”, ha aggiunto.

– foto xa3 / Italpress –

(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa cookies per offrire una esperienza di navigazione migliore. Puoi disattivarli dal tuo browser quando desideri. Accetto Leggi tutto