orientamento al lavoro nella blue economy

orientamento al lavoro nella blue economy
Pubblicato:
Aggiornato:

«La grande partecipazione di giovani, provenienti non solo da Genova ma anche da altre regioni, dimostra l’attrattività delle professioni del mare, se vengono adeguatamente comunicate e fatte conoscere». Lo dichiara l’assessore al Porto Francesco Maresca, soddisfatto per la riuscita dell’incontro di orientamento al lavoro con GNV-Grandi Navi veloci organizzato dal Genova Blue District, in collaborazione con l’Università di Genova, nell’ambito di Blue Skills, l’iniziativa inserita nel percorso “Blue Vision verso The Ocean Race Genova The Grand final”, con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo e di Fondazione Carige. Cinquantacinque giovani, tra i 18 e i 32 anni, in prevalenza di studenti e laureati dell’Università di Genova, ma anche diplomati e studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori, hanno appreso gli aspetti organizzativi legati alle nuove tecnologie e alle competenze richieste all’interno di GNV direttamente da chi oggi lavora all’interno dell’azienda. Inoltre, 47 ragazzi hanno avuto colloqui individuali e di orientamento all’interno della presentazione per eventuali prossimi inserimenti professionali. «Il percorso Blue Skills – commenta l’assessore Maresca – si conferma molto performante perché avvicina i giovani alle opportunità crescenti della Blue Economy, li orienta ai cambiamenti legati alla maggior attenzione all’ambiente e all’uso delle nuove tecnologie. Nelle prossime settimane ci saranno altri incontri, a partire dal 29 marzo con protagoniste le aziende InRail, Fuorimuro e Metrocargo Italia». 

In Diretta