Secondo giorno di sciopero per i lavoratori Ansaldo

Secondo giorno di sciopero per i lavoratori Ansaldo
Pubblicato:
Aggiornato:

Al via la seconda giornata consecutiva di sciopero per i lavoratori di Ansaldo Energia: gli operai si sono dati appuntamento alle 5,30 in portineria centrale; alle 7,30 li hanno raggiunti gli impiegati. Alle 9, poi, vertice nella sede della Regione Liguria con il presidente Giovanni Toti, il sindaco Marco Bucci e i segretari regionali dei sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil e del comparto, Fim, Fiom e Uilm, sulla vertenza Ansaldo energia. A convocarlo è stato lo stesso governatore, dopo l'annuncio da parte dei sindacati del secondo giorno consecutivo di sciopero. Presente anche l'assessore regionale allo Sviluppo economico, Andrea Benveduti.

"Vuole essere una giornata di lotta per difendere il posto di lavoro, il patrimonio industriale di Genova e la dignità dei lavoratori e delle lavoratrici", affermano i rappresentanti sindacali.

Dopo la manifestazione di ieri - mercoledì 12 ottobre - e la nota diffusa da Cassa depositi e prestiti, infatti, i lavoratori sono ulteriormente insorti. "Cdp - recita la nota - riconosce il valore delle competenze tecnico-ingegneristiche di Ansaldo Energia e monitora attentamente l'evolversi della situazione attuale determinata dalle conseguenze sul portafoglio ordini derivanti dalle vicende belliche internazionali. Cdp è in costante contatto con i vertici societari che stanno finalizzando un piano industriale volto a preservare e valorizzare le competenze dell’azienda. In tal senso Cdp valuterà in modo costruttivo assieme all'intera compagine azionaria i dettagli del piano". Affinché questo percorso raggiunga i risultati prefissati, "occorre il coinvolgimento responsabile e consapevole di tutti i soggetti coinvolti anche al fine di assicurare il regolare svolgimento dell’attività aziendale".

In Diretta