Ucraina, la testimonianza di Nikola: “preoccupato per la mia famiglia”

Pubblicato:
Aggiornato:

Regione Liguria ha assistito 17 profughi che necessitavano di cure. Intanto cresce la preoccupazione per la popolazione ucraina. Noi abbiamo raccolto testimonianza di Nikola, qui in Italia da solo mentre i suoi familiari sono in Ucraina.

"Sono qui in Liguria da solo, la mia famiglia si trova in Ucraina - spiega Nikola - I russi hanno distrutto l'aeroporto di Lutsk, a 50 chilometri da dove abitano i miei familiari. In questi giorni riesco a tenermi in contatto anche se è sempre più difficile a causa della linea telefonica che non funziona bene. Speriamo che tutto questo finisca presto, se la situazione peggiora sono pronto ad andare là a combattere".

In Diretta